AMUSED TO DEATH - 2X 200 GRAM

WATERS ROGER

AMUSED TO DEATH - 2X 200 GRAM 50,00€
Codice Prodotto: 40461
Punti Fedeltà: 0
Disponibilità: In Magazzino
Basato su 0 recensioni.

Basato su 0 recensioni.

Descrizione

2 LP - GF - EU - 2015 - ANALOGUE PROD. - AAPP 468761/88875075471 - SEALED

200 GRAM LIMITED EDITION REMASTERED

This 2015 2 LP 200-gram vinyl edition of Amused To Death features remastered audio completed by longtime Roger Waters / Pink Floyd collaborator and co-producer, James Guthrie, and has been pressed at Quality Record Pressings. The cover and gatefold art has been updated for 2015 by Sean Evans, the creative director of Waters' 2010-2013 "The Wall Live" tour and movie.

Amused to Death è il terzo album da solista di Roger Waters dopo la sua uscita dai Pink Floyd.Amused To Death è l'album di Waters che finora ha ottenuto maggior favore sia di critica che di pubblico, più dei precedenti The Pros and Cons of Hitch Hiking e Radio K.A.O.S., raggiungendo l'ottavo posto nelle classifiche inglesi.L'intero album è dedicato alla memoria del soldato inglese William "Bill" Hubbard, caduto in trincea nella battaglia della Somme durante la Prima guerra mondiale. In apertura e chiusura del disco udiamo la vera voce di un suo commilitone, Il soldato Alf Razzell, che 75 anni dopo ancora porta con sé il senso di colpa di aver dovuto abbandonare Bill nella terra di nessuno, per non morire egli stesso. Non a caso, i due soldati erano arruolati nei Reali Fucilieri come il padre di Waters, caduto ad Anzio nel 1944. L'album include inoltre numerose considerazioni sulla guerra e sull'atteggiamento dell'opinione pubblica e della società al riguardo.Dal punto di vista musicale, Waters condivide la produzione dell'album con Pat Leonard, noto produttore di Madonna, il quale suona anche in alcune tracce. Lunghissimo l'elenco degli artisti che contribuirono alle registrazioni, avvenute in ben dieci studi diversi. Degno di nota è il contributo, in diversi brani, di Jeff Beck alla chitarra. In alcune canzoni Waters duetta con voci soliste femminili, e in Watching TV con Don Henley degli Eagles. A musicisti e cantanti, in tipico "stile Waters", si aggiungono varie voci parlanti alcune delle quali interpretano i testi dello stesso Waters, altre semplicemente sembrano "rubate" da interviste o film alla TV: fra le partecipazioni, intenzionali e non: il già citato soldato Razzell, il telecronista dell'NBA di basket Marv Albert, l'attore Charles Fleischer nella parte di un predicatore televisivo e la vera voce agonizzante della studentessa cinese uccisa a Piazza Tien-An-Men, protagonista del brano Watching TV.All'inizio del brano Perfect Sense, Part I, Waters ha anche inserito un messaggio registrato alla rovescia: un pesante attacco al regista Stanley Kubrick, che gli aveva negato il permesso di usare - proprio su quel brano - la voce del computer HAL9000 dal film 2001: Odissea nello spazio. Più avanti, in It's A Miracle, troviamo una frecciata al noto compositore di musical Andrew Lloyd Webber, già colpevole - secondo Waters - di aver plagiato un tema dei Pink Floyd (da una sezione di Echoes del 1971) per il suo The Phantom of the Opera.Non manca, infine, una citazione degli stessi Pink Floyd: l'inconfondibile nota di pianoforte che apriva Echoes compare distintamente all'inizio di What God Wants, Part III.

The Ballad Of Bill Hubbard     4:19
What God Wants     
Part I     6:00
Perfect Sense     
Part I     4:16
Part II     2:50
The Bravery Of Being Out Of Range     4:43
Late Home Tonight     
Part I     4:00
Part II     2:13
Too Much Rope     5:47
What God Wants     
Part II     3:41
Part III     4:08
Watching TV     6:07
Three Wishes     6:50
It's A Miracle     8:30
Amused To Death     9:06

 

 

Recensioni (0)

Commenti Scrivi Recensione

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:

La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo            Positivo

Inserisci il codice nel box di seguito: