Progressive LP's

Progressive

LA CATEGORIA RAGGRUPPA TUTTI GRUPPI DI PROGRESSIVO ANNI '70 INGLESI-ITALIANI-AMERICANI....

Il rock progressivo (dall'inglese progressive rock), anche conosciuto con l'abbreviazione prog o prog rock, è un sottogenere della musica rock, nato come evoluzione del rock psichedelico degli anni '60 in Inghilterra e diffusosi in Germania, Italia e Francia a cavallo tra gli anni sessanta e gli anni settanta. In modo simile all'art rock, nasce dall'esigenza di dare alla musica rock maggiore spessore culturale e credibilità. Il nome del genere, considerato da alcuni inadeguato, indica la progressione del rock dalle sue radici blues, di matrice americana, ad un livello maggiore di complessità e varietà compositiva, melodica, armonica e stilistica.

 

Mostra:
Ordina per:
FROM GENESIS TO REVELATION - 2°nd UK
100,00€

GENESIS

FROM GENESIS TO REVELATION - 2°nd UK

LP - UK - 1969 - DECCA - SKL 4990 - INSERT - EX - / VG + 2° STAMPA UK STEREO CON COPERTINA LAMINATA SU DAVANTI - DECCA BOXED BLU CON SCRITTE ARGENTO - FFSS (FULL FREQUENCY STEREOPHONIC SOUND) - SULLA LABEL E' RIPORTATO IL CODICE SKL 4990 E L'ANNO DI REGISTRAZIONE 1969 - COMPLETO DELL'INSERTO CON NOTE E TESTI. MATRIX/RUNOUT: ZAL-8839.P-1W ZAL-8840 P-2W VINILE IN CONDIZIONI MOLTO BUONE,PRESENTA QUALCHE LIEVISSIMO SEGNO SUPERFICILAE - ASCOLTO MOLTO BUONO - LA COPERTINA CON ACCENNO DI RINGWEAR From Genesis to Revelation (1969), album d'esordio dei Genesis e primo abbozzo dello stile che più in là sarà il loro marchio di fabbrica. È stato pubblicato anche con il titolo In the Beginning.All'uscita di questo "From Genesis To Revelation" e immaginiamo un esordio con il botto, tipo "Led Zeppelin I", o "In The Court Of Crimson King", tanto per fare due esempi dello stesso anno di grazia. Probabilmente il nome Genesis non sarebbe più diventato sinonimo di progressive rock nella sua forma più perfetta, di complesse suites ricchissime di fantasiosi temi melodici, ma sarebbe rimasto legato ad un pop di facile ascolto, magari di classe, ma pur sempre sfacciatamente commerciale. Ironia della sorte, proprio quello che i Genesis avrebbero prodotto più o meno a partire dagli anni '80, con l'imporsi definitivo della svolta canzonettistica di Phil Collins, che non faceva neanche parte del nucleo originario.Per fortuna all'epoca questo disco fu acquistato da pochi intimi, probabilmente amici e familiari dei giovanissimi Genesis, ancora freschi di collegio, e oggi costituisce una specie di curiosità per gli appassionati di questo storico gruppo. Where The Sour Turns To Sweet      In The Beginning      Fireside Song      The Serpent      Am I Very Wrong?      In The Wilderness      The Conqueror      In Hiding      One Day      Window      In Limbo      Silent Sun      A Place To Call My Own ..

Nel carrello Lista Desideri
...AND THEN THERE WERE THREE - 2°nd CANADA
20,00€

GENESIS

...AND THEN THERE WERE THREE - 2°nd CANADA

LP - GF - CANADA - 1978 - ATLANTIC - KSD 19173 - EX / VG + 2° Stampa Canadese del 1978 Cinram pressing (ST-A-784045) - Vinile in ottime condizioni - copertina apribile con lieve usura sui bordi And Then There Were Three è un album del 1978 che porterà i Genesis dal rock progressivo al pop commerciale.Dopo l'abbandono di Steve Hackett, i tre superstiti dapprima cercano un sostituto stabile, dopodiché decidono di affidare al bassista Mike Rutherford tutte le partiture di chitarra.Il titolo del disco ("E poi rimasero in tre") è ripreso dall'ultimo verso della filastrocca Ten Little Indians (And Then There Were None), e comunque sancisce il dato di fatto della nuova formazione a tre del gruppo. A posteriori il titolo si rivelerà quanto mai indovinato, dal momento che questa formazione sarà mantenuta, seppure con qualche periodo di inattività, per i successivi trent'anni. Lato A     Down and Out (Banks, Collins, Rutherford) - 5:25     Undertow (Banks) - 4:46     Ballad of Big (Banks, Collins, Rutherford) - 4:49     Snowbound (Rutherford) - 4:29     Burning Rope (Banks) - 7:09 Lato B     Deep In The Motherlode (Rutherford) - 5:13     Many Too Many (Banks) - 3:30     Scenes From a Night's Dream (Banks, Collins) - 3:29     Say It's All Right Joe (Rutherford) - 4:19     The Lady Lies (Banks) - 6:05     Follow You Follow Me (Banks, Collins, Rutherford) - 3:59     ..

Nel carrello Lista Desideri
IN THE COURT OF CRIMSON KING - 200 GRAM
27,00€

KING CRIMSON

IN THE COURT OF CRIMSON KING - 200 GRAM

LP - GF - EU - 2010 - DISCIPLINE GLOBAL MOBILE -  KCLP 1 - SEALED 200 GRAM SUPER HEAVYWEIGHT VINYL In the Court of the Crimson King (an observation by King Crimson) (Island Records, 1969) è il primo album dei King Crimson, gruppo inglese di rock progressivo.n the Court of the Crimson King contiene soltanto cinque tracce; ciascun titolo tuttavia ne "include" altri, riferiti a particolari passaggi musicali o del testo; quest'ultima scelta fu dettata dalla convenienza: allora il mercato discografico americano (soprattutto) attribuiva le royalties in base al numero dei titoli presenti in un album. Nessuna delle tracce è tuttavia nettamente suddivisa in sezioni, come invece di lì a poco sarebbe stato frequente costume nelle suites del progressive.La traccia di apertura è 21st Century Schizoid Man, che fu l'ultima in ordine di tempo ad essere incisa: registrata in diretta in una sola take (a eccezione della voce e di due linee, rispettivamente di chitarra e sax) è caratterizzata da un uso massiccio della distorsione sia nella chitarra che nella voce, e da un incedere generalmente marziale e aggressivo che fa eco a un testo sull'alienazione dell'uomo nel Terzo Millennio. Le strofe cantate precedono e seguono una lunga digressione strumentale eseguita a velocità molto sostenuta e con grande virtuosismo da tutti i musicisti, e con interventi solisti di sax e chitarra. Prima di ritornare al tema principale, la digressione culmina in un veloce break all'unisono. Il finale è volutamente cacofonico e tronco, quasi a suggellare l'intento "traumatico" - tanto nel testo quanto nella musica - di tutto il pezzo. I Talk to the Wind è brano di natura totalmente opposta al precedente: una delicata ballata, a tratti cantata a due voci, e punteggiata dagli interventi del flauto, il quale resta in primo piano anche lungo tutta la coda strumentale. Sulla dissolvenza di quest'ultima s'innestano, senza soluzione di continuità, i timpani che introducono il terzo e ultimo brano del lato A: Epitaph inserisce un terzo e nuovo elemento nel sound del disco e del gruppo: l'uso sinfonico del Mellotron che qui accompagna una performance vocale di Lake particolarmente lirica, su un testo ancora una volta pregno di pessimismo ed elegia. Il lato B comincia con Moonchild, la traccia più lunga dell'album: la prima sezione, cantata, è una breve ballata accompagnata dall'arpeggio di Fripp e da un uso quasi "classico" di percussioni in sordina da parte di Mike Giles; il resto del brano è una lunga e sommessa digressione, totalmente improvvisata - affidata ai soli Fripp (chitarra), McDonald (vibrafono) e Giles (percussioni) - la cui inclusione nel disco obbedì anche a esigenze di riempimento: gli altri brani del repertorio erano stati scartati e restavano perciò a disposizione poco più trenta minuti di musica, insufficienti a completare un 33 giri. La chiusura dell'album è affidata a The Court of the Crimson King, altro lungo brano che alterna i momenti "sinfonici" già proposti in Epitaph alle atmosfere più intimiste proprie di I Talk to the Wind e Moonchild.     21st Century Schizoid Man     7:21          I Talk To The Wind     6:08          Epitaph     8:52          Moonchild     12:15          The Court Of The Crimson King     9:25     ..

Nel carrello Lista Desideri
NIGHT AND DAYDREAM - 1°st UK
10,00€

ANANTA

NIGHT AND DAYDREAM - 1°st UK

LP - UK - 1978 - TOUCHSTONE SOUND RECORDINGS - BBT 112-T - EX / EX   PROMOTIONAL COPY   1° Stampa UK del 1978 - Vinile e copertina in ottime condizioni   A1     Vrindavan     4:30 A2     Behind The Mask     4:35 A3     Causal Ocean     3:34 A4     Home Sweet Home     3:24 A5     Wheel Of Time 8:40 B1     The Game     4:10 B2     Be With You     5:00 B3     Fill Your Heart And Mind     4:45 B4     Night And Daydream 7:30 ..

Nel carrello Lista Desideri
ALL AROUND MY HAT - ORIGINAL MASTER RECORDING
20,00€

STEELEYE SPAN

ALL AROUND MY HAT - ORIGINAL MASTER RECORDING

LP - GF - USA - 1980 - MOBILE FIDELITY SOUND LAB - MFSL1-027 - INSERT - EX / EX LIMITED EDITION - REMASTERED ORIGINAL MASTER RECORDING Steeleye Span sono un gruppo folk rock inglese.Il nome Steeleye Span è tratto da una ballata del Lincolnshire Harkstow Grange, che narra di un litigio tra John "Steeleye" Span and John Bowlin. Il nome viene proposto da Tim Hart alla formazione della band, e vince la votazione contro 'Middlemarch Wait' e 'Iyubidin's Wait'. Black Jack Davy     4:15 Hard Times Of Old England     5:10 Cadgwith Anthem     2:45 Sum Waves (Tunes)     4:00 The Wife Of Ushers Well     4:32 Gamble Gold / Robin Hood     3:40 All Around My Hat     4:06 Dance With Me     3:51   ..

Nel carrello Lista Desideri
PETER GABRIEL IV - REISSUE ITALY
10,00€

PETER GABRIEL

PETER GABRIEL IV - REISSUE ITALY

LP - ITALIA - 1982 - CHARISMA - PG 4 - INNER SLEEVE - EX / VG + "SECURITY" Ristampa Italiana del 1987 - Vinile in buone condizioni - La copertina e' in buono stato con normale usura - Inner sleeve originale Peter Gabriel (IV o Security), è il quarto album della carriera solista del musicista inglese Peter Gabriel. L'album è stato pubblicato, come i precedenti tre, senza titolo e viene dunque identificato dal suo numero progressivo; negli Stati Uniti però, la Geffen Records decise di assegnarli un titolo che è poi diventato identificativo: Security. È da ricordare però che Peter Gabriel non accetta questo nome, preferendo riferersi ai suoi primi quattro album semplicemente con I, II, III e IV.Security è stato uno dei primi album rock ad essere stato registrato digitalmente, modalità che ne ha esaltato il suono elettronico e l'uso massiccio di campionature (grazie al famoso sintentizzatore Fairlight).Le canzoni di quest'album affrontano una grande varietà di temi. "The Rhythm of the Heat" è basata su un'esperienza fatta da Carl Jung mentre osservava un gruppo di percussionisti africani. "San Jacinto" riflette sulla paura e sul dolore che i Nativi Americani provarono vedendo la loro cultura sopraffatta da quella dell'uomo bianco. "Shock the Monkey" è una meditazione sulla gelosia e usa l'immagine di un primate per descrivere le proprie ansie personali. "Lay Your Hands on Me" tratta il tema della guarigione, argomento poi approfondito in altri album. "The Family and the Fishing Net" è una canzone che paragona un moderno matrimonio a un rito pagano di sacrificio. "Wallflower" racconta invece la storia del sindacalista polacco Lech Walesa, che trascorse una parte della sua vita internato in un manicomio. A1 The Rhythm Of The Heat 5:15 A2 San Jacinto 6:22 A3 I Have The Touch 4:33 A4 The Family And The Fishing Net 7:02 B1 Shock The Monkey 5:31 B2 Lay Your Hands On Me 6:03 B3 Wallflower 6:29 B4 Kiss Of Life 4:17     ..

Nel carrello Lista Desideri
GOBLIN - PATRICK
25,00€

PATRICK

GOBLIN - PATRICK

LP - ITALIA - 2012 - AMS - AMSLP 37 - SEALED Una delle loro colonne sonore meno celebrate, tratta dal film "PATRICK" di Richard Franklin, film horror dai contenuti "paranormali" che in Italia ebbe discreto successo e anche un seguito "non ufficiale" con il cantante Gianni Dei nella parte del "catatonico" protagonista e le musiche di Berto Pisano a fare da commento (il film si intitolava "Patrick vive ancora"!).19 brani con sonorità ultra-elettroniche per il trio Marangolo-Pignatelli-Pennisi (Morante e Simonetti,già fuori dal gruppo,sono presenti solo nel brano "Snip Snap" tratto da "Roller"),con la straordinaria partecipazione del mitico Maurizio Guarini alle tastiere, e magistrale partenza con il brano "Patrick", simile per "contenuti" alle già indovinate title track di "Buio Omega" e "Contamination", quasi a voler completare una memorabile trilogia.Atmosfera "nipponica" tra new-age ed elettro-lounge con la track numero 4,"Visioni", poi ecco la già citata "Snip Snap" contagioso funky-cop con assoli di fender rhodes e minimoog. Si torna al classico "Goblin-sound" con "Follie", e poi è da menzionare la splendida "Transmute", suite in due parti, la prima per pianoforte e synth solista e la seconda più elettronica ed inquietante.Da non dimenticare che ben 10 sono le tracce "unreleased", con sperimentazioni e "giochi sonori", fondamentali per i "gobliniani" doc Consigliato, consigliato, consigliato!      A1         Patrick     4:18      A2         Transmute     2:25      A3         Bagliori Di Luce     2:30      A4         Visioni     2:21      A5         Snip Snap     3:37      B1         Metamorfosi     4:18      B2         Follie     3:47      B3         Vibrazioni     3:18      B4         Metamorphosi 2 Parte     2:31      B5         Yell     3:38 ..

Nel carrello Lista Desideri
EMPTY HANDS - 180 GRAM
20,00€

IHRE KINDER

EMPTY HANDS - 180 GRAM

LP - GRECIA - 2010 - MISSING VINYL - MV023 - EX / EX LIMITED EDITION 180 GRAM ON 500 COPIES HRE KINDER può essere posizionato alla radice del cosiddetto "Krautrock". Mentre e' il primo gruppo rock che ha prodotto nella loro madrelingua tedesca e pubblicato cinque album principali tra il 1969 e il 1972.Il nucleo di IHRE KINDER era formato dal tastierista e cantante Sonny Hennig, il chitarrista Ernst Schultz e il produttore Jonas Porst. La loro musica combina le influenze della canzone di protesta americana (Bob Dylan), blues bianco di matrice inglese e - in modo cauto - la tipica musica tedesca rock elettronico dei primi anni '70 combinndo il tutto e creando una miscela unica progressiva. Le loro canzoni più impressionanti sono su temi politici come l'armamento nucleare ("Toter Soldat") o problemi sociali come la droga ("Weißer Schnee, Schwarze Nacht"). A1     The Dice      A2     I Can't Give You Nothing      A3     South African Apartheid Express      A4     Highway With No End      A5     Paradise Can't Be Too Far      A6     Empty Hands      B1     Help Me      B2     What A Day That'll Be      B3     Go Take Your Love Away      B4     Shimmy The Peacock      B5     Nie Vergess Ich Wie Es War ..

Nel carrello Lista Desideri
BEN - 180 GRAM
25,00€

BEN

BEN - 180 GRAM

LP - GF - EU - 2020 - TRADING PLACES - TDP 54040 - SEALED 180 GRAM REMASTERED Una delle maggiori rarita' del catalogo Vertigo,un album di Progressivo strumentale a forta inclinazione jazz,sulla scia di formazioni piu' nobili tipo Nucleus o Soft Machine.Quattro lunghi brani ,il primo "The Influence" e' una suite in sette movimenti eseguiti con perizia strumentale ,ma di pochi spunti memorabili,quasi sempre tra fiatie tastiere,con sonorita' tipiche del Jazz inglese e molta improvvisazione.Emerge sopratutto il talento di Davey,molto bravo ad esprimersi con vari tipi di ottone.Deboli come spesso succede le parti vocali, The Influence      The Wooing Of The Child      The Innocence Of The Child      The Interest Of Youth      The Involvement Of The Man      The Realization      The Wooing Of The Man      The Conclusion      Gibbon      Christmas Execution      Gismo    ..

Nel carrello Lista Desideri
V - 2 X 180 GRAM
30,00€

BLACKFIELD

V - 2 X 180 GRAM

2 LP - GF - UK - 2017 - KSCOPE - KSCOPE924 - SEALED Blackfield V è il quinto album in studio del duo art rock Blackfield, composto dall'inglese Steven Wilson e dall'israeliano Aviv Geffen. Il disco, la cui pubblicazione era prevista inizialmente per il novembre 2016, è uscito il 10 febbraio 2017 per Kscope A1     A Drop in the Ocean     1:23 A2     Family Man     3:37 A3     How Was Your Ride?     3:58 A4     We'll Never Be Apart     2:54 B1     Sorrys     2:58 B2     Life is an Ocean     3:26 B3     Lately     3:24 C1     October     3:31 C2     The Jackal     3:56 C3     Salt Water     2:39 D1     Undercover Heart     4:02 D2     Lonely Soul     3:42 D3     From 44 to 48     4:31 ..

Nel carrello Lista Desideri
STEREOTOMY - LP PORTOGALLO
10,00€

ALAN PARSONS PROJECT

STEREOTOMY - LP PORTOGALLO

LP - PORTOGALLO - 1985 - ARISTA - 03.207463.55 - EX + / EX Stereotomy è il nono album in studio del duo progressive rock britannico The Alan Parsons Project, pubblicato nel 1985 dalla Arista Records.Il tema ricorrente nei testi dell'album è quello dell'effetto della fama e della fortuna sulle persone (cantanti, attori ecc.).La voce solista in tre tracce è di John Miles: cantante che ha iniziato la sua carriera proprio partecipando al primo disco degli Alan Parsons Project; per poi diventare solista con notevole successo.Nel brano Limelight (dove si racconta del declino di un artista musicale) compare come cantante Gary Brooker: storico membro del gruppo rock Procol Harum. Nelle esibizioni dal vivo della band tale brano venne cantato da Bonnie Tyler, che ne ha inciso una cover.   Stereotomy Beaujolais Urbania (Instrumental) Limelight In The Real World Where's The Walrus (Instrumental) Light Of The World Chinese Whispers (Instrumental) Stereotomy Two ..

Nel carrello Lista Desideri
THE FUTURE BITES - RED VINYL
30,00€

STEVEN WILSON

THE FUTURE BITES - RED VINYL

LP - GF - UK - 2021 - CAROLINE - CAROL021LPC - BOOKLET - EX ++ / EX ++ LIMITED EDITION - RED COLOURED VINYL Slip cover around a gatefold sleeve with a 16-page booklet The Future Bites è il sesto album in studio del cantautore britannico Steven Wilson, pubblicato il 29 gennaio 2021 dalla Caroline RecordsIl disco è stato descritto dall'artista come una «una visione desolante di una distopia in avvicinamento»: i nove brani in esso contenuti affrontano infatti un'esplorazione di come il cervello umano si è evoluto nell'era di Internet, ponendo l'ascoltatore di fronte a un mondo di dipendenze tipiche del XXI secolo, passando dalla terapia di vendita al dettaglio fuori controllo, dalla rete sociale manipolatrice fino alla perdita di individualità.Dal punto di vista musicale si tratta di un album principalmente pop e più vicino alla forma canzone, senza quindi presentare le lunghe sezioni strumentali o gli estesi assoli tipici delle precedenti pubblicazioni di Wilson. Tra le eccezioni vi sono 12 Things I Forgot e Follower, di stampo rock, Eminent Sleaze, caratterizzato da un riff funk di basso, e Personal Shopper, della durata di oltre nove minuti e contraddistinto da svariati elementi derivanti dalla musica elettronica. A1 Unself A2 Self A3 King Ghost A4 12 Things I Forgot A5 Eminent Sleaze A6 Man Of The People B1 Personal Shopper B2 Follower B3 Count Of Unease ..

Nel carrello Lista Desideri
ANTHOLOGY VOLUME II - 1°st UK
10,00€

HAWKWIND

ANTHOLOGY VOLUME II - 1°st UK

LP - UK - 1986 - SAMURAI - SAMR 039 - G / G + Vinile visivamente ha diversi segni,ma tutti superficiali e suona molto bene - la copertina ha dei pezzi di nastro adesivo trasparente Earth Calling 2:12 Motorhead 3:08 Watchfield Festival Magnu 11:46 Angels Of Death 4:20 Hash Cake '77 4:50 Quark Strangeness And Charm 2:36 Douglas In The Jungle 6:51 Born To Go 5:07 Space Is Deep 8:36 You Shouldn't Do That 4:24 Seeing It As You Really Are 4:38 ..

Nel carrello Lista Desideri
UNDER WRAPS - 1°st ITALY
15,00€

JETHRO TULL

UNDER WRAPS - 1°st ITALY

LP - ITALIA - 1984 - CHRYSALIS - CDL 1461 - INNER SLEEVE - EX + / VG + 1° Stampa Italiana del 1984 - Vinile perfetto - copertina con piccole macchioline - inner sleeve originale Under Wraps è un album della band progressive rock inglese Jethro Tull, pubblicato nel 1984.Under Wraps è indubbiamente l'album più controverso della band fin dai tempi di A Passion Play. Letteralmente dominato dall'elettronica (non c'è un batterista, un uso massiccio della drum machine, i suoni delle percussioni vengono programmati dallo stesso Anderson) è forse l'album che ha diviso più di tutti i fans: da una parte c'è chi lo considera un album eccezionale per l'originalità e per l'inventiva, dall'altra chi lo considera eccessivamente artificioso, troppo distante dalla tradizione tulliana. Ciononostante è invece l'album preferito in assoluto del chitarrista del gruppo, Martin Barre, come egli stesso ha dichiarato in un'intervista. 11 delle 15 canzoni totali sono state scritte dal duo Anderson-Vettese mentre colpisce particolarmente lo scarso utilizzo del flauto traverso. Nella versione originale in vinile sono state escluse 4 tracce poi reinserite sin dalla prima stampa in CD. Le 4 tracce bonus sono: Astronomy, Tundra, Automotive Engineering e General Crossing. Di queste l'unico brano inedito è General Crossing: le altre erano state precedentemente pubblicate nel 1984 nell'EP Lap Of Luxury A1 Lap Of Luxury 3:35 A2 Under Wraps #1 3:59 A3 European Legacy 3:23 A4 Later, That Same Evening 3:51 A5 Saboteur 3:31 A6 Radio Free Moscow 3:40 B1 Nobody's Car 4:08 B2 Heat 5:36 B3 Under Wraps #2 2:13 B4 Paparazzi 3:47 B5 Apogee 5:28 ..

Nel carrello Lista Desideri
ARGITARI - REISSUE ITALY
25,00€

DALTON

ARGITARI - REISSUE ITALY

LP - GF - ITALIA - 2014 - BTF - VMLP 098 - EX ++ / EX ++ Ristampa del 2014 con copertina apribile in tre parti - Vinile e copertina in condizioni perfette  Argitari è il secondo e ultimo album dei Dalton, pubblicato dalla International Audio Film (IAF) nel 1975. Gli autori dei brani appaiono contrastanti tra quelli riportati nell'album originale con e quelli del CD, in realtà come spiegato nelle note interne del compact disc, tutte le musiche e la maggior parte dei testi furono composti da Aronne Cereda (che nell' album usò firmarsi con degli pseudonimi), salvo qualche brano scritto con Claudio Pessi, mentre il brano, "La risposta" è una cover della celebre "Blowing in the Wind" di Bob Dylan, con testi adattati da Mogol.   A1 L'Impossibile È Possibile  3:00   A2 Hai Visto Il Sole?  3:37   A3 Ho Ritrovato La Mia Donna  3:37   A4 Argitari  3:38   A5 La Riposta  4:17 Written-By – Dylan, Mogol     B1 Visione Di Una Notte D'Estate  4:45   B2 Odiarti No  4:28   B3 La Forza Di Dio  4:07   B4 Il Vuoto  3:47     ..

Nel carrello Lista Desideri
THE LOW SPARK OF HIGH HEELED BOYS - REISSUE ITALY
20,00€

TRAFFIC

THE LOW SPARK OF HIGH HEELED BOYS - REISSUE ITALY

LP - ITALIA - 1971 - ISLAND - ORL 19180 - INNER SLEEVE - EX + / EX Ristampa Italiana della serie "Orizzonte" anni '80 - White "Rainbow Rim" Labels - Copia in ottime condizioni - Inner sleeve originale The Low Spark of High Heeled Boys (1971) è il quinto album del gruppo rock inglese dei Traffic.Come i precedenti lavori, anche questo album è caratterizzato da forme e propaggini rock, tra cui jazz rock, progressive rock e rock & roll classico. Il titolo per l'album venne suggerito dall'attore Michael J. Pollard.Dall'album verranno fuori canzoni di successo come Rock & Roll Stew (part 1) e The Low Spark of High Heeled Boys. Questo è l'unico album originale dei Traffic dove due brani vengono cantati da Jim Capaldi (Light Up Or Leave Me Alone e Rock & Roll Stew). L'altro suo accompagnamento vocale in un album registrato in studio dei Traffic è Dealer di Mr. Fantasy.Low Spark of High Heeled Boys è stata eseguita numerose volte come cover nel corso dei successivi 20 anni dai Widespread Panic, un gruppo rock statunitense di Athens (Georgia). Light Up Or Leave Me Alone è stata talvolta suonata dal vivo dai Phish.Low Spark of High Heeled Boys venne rimasterizzata e ripubblicata insieme a un altro brano il 19 marzo del 2002. Hidden Treasure 4:16 The Low Spark Of High Heeled Boys 12:10 Rock 'n' Roll Stew 4:29 Many A Mile To Freedom 7:30 Light Up Or Leave Me Alone 5:00 Rainmaker 7:39 ..

Nel carrello Lista Desideri
FLOATING - PROMO LP USA
50,00€

ELOY

FLOATING - PROMO LP USA

LP - USA - 1975 - JANUS - JXS 7018 - EX / VG + PROMOTION COPY NOT FOR SALE Stampa promozionale Usa del 1975, in Germania era il disco era uscito nel 1974 - Viinle in condizioni molto buone - La copertina ha lieve scolorimento e l'angolo tagliato (corner cut-out) Gruppo tedesco di rock progressivo formatosi ad Hannover nel 1969. Hanno preso il nome dai "The Time Machine" di H.G. Wells, e gli elementi fantascientifici sono presenti in gran parte della loro musica, in particolare nei concept album della metà e della fine degli anni '70.All'inizio gli Eloy suonavano un rock pesante, dapprima influenzato da gruppi britannici come Deep Purple o Uriah Heep, per poi assumere sempre più influenze dai Pink Floyd, mescolate a quello che divenne il caratteristico sound degli Eloy.Gli Eloy (a causa di molti cambi di formazione) sono diventati il ​​progetto del front man Frank Bornemann, e fondamentalmente quattro band diverse durante la loro storia. Eloy ha continuato a essere una delle band progressive rock tedesche di maggior successo internazionale nate dall'era Krautrock. A1 Floating 3:59 A2 The Light From Deep Darkness 14:37 B1 Castle In The Air 7:13 B2 Plastic Girl 9:05 B3 Madhouse 5:16   ..

Nel carrello Lista Desideri
TOPI O UOMINI - 180 GRAM
25,00€

FLEA

TOPI O UOMINI - 180 GRAM

LP - ITALIA - 1972 - VINYL MAGIC - VMLP093 - EX + / EX + Ristampa Italiana del 2009 in condizioni perfette I Flea on the Honey, noti anche come Flea o Etna, sono stati un gruppo progressive italiano della prima metà degli anni settanta.Inizialmente cantavano in inglese, dedicandosi ad un progressive duro e vicino all'hard rock, che più avanti negli anni (secondo e terzo disco) sono riusciti a raffinare.Il gruppo pubblicò nel 1971 un disco omonimo a nome Flea on the Honey, cantato in inglese con i nomi dei musicisti in inglese.L'anno dopo, accorciato il nome del gruppo in "Flea", lanciarono Topi o uomini, un disco più maturo del precedente, cantato in italiano, composto da una lunga suite che dà il nome al disco e da altri brani di minore lunghezza.Dopo tre anni di lavoro esce il loro terzo ed ultimo disco con il gruppo che cambiò ancora una volta il nome in "Etna". È un disco di ispirazione jazz, interamente strumentale.   A Topi O Uomini 20:23 B1 Amazzone A Piedi 4:08 B2 Sono Un Pesce 6:26 B3 L'Angelo Timido 6:04 ..

Nel carrello Lista Desideri