THE TOP - 1°st ITALY

CURE

THE TOP - 1°st ITALY 30,00€
Codice Prodotto: 60826
Punti Fedeltà: 0
Disponibilità: In Magazzino
Basato su 0 recensioni.

Basato su 0 recensioni.

Etichette: THE TOP THE CURE

Descrizione

LP - ITALIA - 1984 - FICTION - 821 136-1 - INNER SLEEVE - EX + / EX +

1° Stampa Italiana del 1984 - Vinile e Copertina in ottime condizioni - Inner sleeve originale

The Top è il quinto album in studio della band britannica The Cure, pubblicato il 22 maggio 1984.A seguito della "trilogia fantasy" che compone Japanese Whispers, questo è il primo album in studio dopo il quasi scioglimento successivo a Pornography. L'esperienza pop iniziata con Let's Go to Bed non è stata senza conseguenze e questo è il primo album della nuova vita della band, che si distaccherà sempre più nettamente dai toni gotici e funerei della triade di album precedenti che tanti fan aveva raccolto.L'LP rappresenta una svolta stilistica non indifferente e un importante album di transizione: abbondano sperimentazioni sonore e ritmi inusitati, con canzoni che sfiorano il nonsense, come Bananafishbones (titolo tratto da un racconto di J.D. Salinger) e Give Me It. Quasi tutte le canzoni sono opera completa di Robert Smith, che qua suona praticamente ogni strumento, compresi quelli più strani utilizzati per ottenere suoni meno ortodossi (come all'inizio di The Caterpillar, in cui Robert "tortura" un violino), al punto da far considerare tra i fan questo album quasi alla stregua di un album solista. La lavorazione ha sicuramente risentito della pesante dipendenza dalle droghe che Robert stava sviluppando, esausto per la doppia vita tra i Cure e i Siouxsie and the Banshees: Chris Parry, il manager della band, ha costretto a un certo punto Robert a interrompere la collaborazione con i Banshees, altrimenti questo sforzo e questo stile di vita lo avrebbe portato verso situazioni molto gravi.The Top segna il ritorno in formazione di Porl Thompson, dopo gli inizi negli Easy Cure, che rimarrà nella band per un decennio, diventandone un simbolo.Robert Smith ha una volta detto: «Ogni band ha almeno un album brutto. Questo è il nostro».

A1 Shake Dog Shake

A2 Bird Mad Girl

A3 Wailing Wall

A4 Give Me It

A5 Dressing Up

B1 The Caterpillar

B2 Piggy In The Mirror

B3 The Empty World

B4 Bananafishbones

B5 The Top

Recensioni (0)

Commenti Scrivi Recensione

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome:

La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Punteggio: Negativo            Positivo

Inserisci il codice nel box di seguito: